Privacy

Il Gruppo BPM ritiene importante mettere a disposizione dei propri Clienti un "prodotto" speciale che si aggiunge all'offerta di prodotti e servizi commerciali e finanziari: la privacy.

Con questo termine intendiamo tutto ciò che concerne la qualità del trattamento dei dati personali, qualità intesa sia come sicurezza che come tempestività nel procedere a variazioni quando necessarie; sia come possibilità per i Clienti di accedere velocemente ai propri dati che come facoltà di scegliere se farsi inviare o meno la pubblicità.

È nostra convinzione che, al di là dei dettami di legge, i dati personali siano un patrimonio da tutelare. Per questo nelle agenzie cerchiamo di creare "isole" dove il Cliente e l'incaricato possano parlare tranquillamente, nella massima riservatezza.

In questa sezione vogliamo mettere a disposizione tutte le notizie relative al trattamento dei dati nel Gruppo BPM e concernenti i diritti che la legge assicura ai nostri Clienti. Ciò anche nello spirito di una storica banca cooperativa che pone al centro della propria attenzione il Cliente e il Socio.

  • Informativa e consenso

    La legge prevede che prima di iniziare un trattamento dati sia fornita all'interessato un'informativa e, laddove necessario, richiesto un consenso.

    Modulo di Informativa e consenso Banca Popolare di Milano
    Modulo di Informativa e consenso Banca Popolare di Mantova

    In particolare:

    • per quanto concerne l'informativa, viene specificato che i dati in possesso della Banca sono utilizzati unicamente per l'esecuzione delle operazioni e dei servizi richiesti dalla Clientela (per questa finalità il loro conferimento è obbligatorio, qualora i dati non venissero comunicati non potrebbero essere svolte le operazioni richieste, mentre il trattamento finalizzato all'invio di pubblicità o altre iniziative commerciali avviene solo col consenso dell'interessato che è ovviamente facoltativo). I dati vengono trattati dal personale dipendente con la qualifica di Responsabile o Incaricato. Tali dati, relativamente a specifici servizi, quali ad esempio, la stipula di polizze vita e l'esecuzione di particolari bonifici, possono essere anche dati sensibili. Nella stessa informativa vengono, fra l'altro, evidenziati sia i soggetti ai quali i dati possono essere comunicati, sia i diritti spettanti al Cliente in relazione al trattamento di dati personali. Più dettagliatamente i soggetti ai quali i dati possono essere comunicati sono: società che effettuano le lavorazioni necessarie all'esecuzione delle disposizioni ricevute dalla Clientela, società per la gestione di servizi di pagamento, di carte di credito, di esattorie e tesorerie ecc., società per il controllo delle frodi e il recupero dei crediti. I diritti sono quelli riportati all'art. 7 del Codice. In particolare l'interessato ha diritto a ottenere la conferma dell'esistenza o meno di propri dati personali e che tali dati vengano messi a sua disposizione in forma intelligibile. L'interessato può altresì chiedere di conoscere l'origine dei dati nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento; di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di Legge nonché l'aggiornamento, la rettificazione o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati; di opporsi per motivi legittimi al trattamento stesso;
    • con riguardo al consenso, con la prima domanda, riportata sul modulo, chiediamo di utilizzare i dati per l'invio di pubblicità ovvero per comunicazioni a Società di rilevazione della qualità dei servizi. Solitamente la pubblicità riguarda l'offerta di nuovi prodotti e servizi e, sovente, viene inviata con l'estratto conto. Con la seconda domanda chiediamo di utilizzare i suoi dati per l’invio di pubblicità di terzi mentre con la terza domanda chiediamo di comunicare i dati (prevalentemente nome e indirizzo) ad altre società, da noi selezionate, affinché possano effettuare iniziative pubblicitarie e ricerche di mercato. Queste Società operano di preferenza nel campo finanziario. I consensi potranno essere modificati in qualsiasi momento, previa comunicazione alla Banca.
  • Informativa e consenso - Centrale rischi

    Anche per i dati segnalati a Crif, a partire dal 2 maggio 2005, il nuovo Codice di Deontologia e di buona condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati (SIC) in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti, prevede che venga rilasciata al Cliente un'informativa e richiesto un consenso. Ecco il Modulo di Informativa e consenso (centrale rischi) predisposto da BPM. In particolare:

    • l'informativa viene rilasciata al privato che richiede un nuovo affidamento (Prestito personale, Mutuo ipotecario, Fido in conto corrente, Carta di credito etc.);
    • il consenso viene richiesto per permettere alla Centrale Rischi indicata nell’informativa la conservazione dei dati positivi relativi al finanziamento erogato. Per la conservazione dei dati negativi quali rate impagate, sofferenze etc. non è necessario richiedere alcun consenso essendo tale attività regolata dalla legge.
  • Informativa alla clientela (art. 13 Codice sulla protezione dati personali)

    Questa Banca informa che, per dare corso a operazioni finanziarie internazionali (ad esempio, un bonifico transfrontaliero) e ad alcune specifiche operazioni in ambito nazionale richieste dalla clientela, è necessario utilizzare un servizio di messaggistica internazionale.

    Il servizio è gestito dalla "Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication" (SWIFT) avente sede legale in Belgio (v. http://www.swift.com per l'informativa sulla protezione dati).

    La banca comunica a SWIFT (titolare del sistema SWIFTNet Fin) dati riferiti a chi effettua le transazioni (quali, ad esempio, i nomi dell'ordinante, del beneficiario e delle rispettive banche, le coordinate bancarie e la somma) e necessari per eseguirle.

    Allo stato, le banche non potrebbero effettuare le suddette operazioni richieste dalla clientela senza utilizzare questa rete interbancaria e senza comunicare a essa i dati sopra indicati.

    A integrazione delle informazioni che abbiamo già fornito ai clienti sono emerse due circostanze su cui desideriamo informare:

    a) tutti i dati della clientela utilizzati per eseguire (tutte) le predette transazioni finanziarie attualmente vengono - per motivi di sicurezza operativa - duplicati, trasmessi e conservati temporaneamente in copia da SWIFT in un server della società sito negli Stati Uniti d'America;

    b) i dati memorizzati in tale server sono utilizzabili negli Usa in conformità alla locale normativa. Competenti autorità statunitensi (in particolare, il Dipartimento del tesoro) vi hanno avuto accesso - e potranno accedervi ulteriormente - sulla base di provvedimenti ritenuti adottabili in base alla normativa Usa in materia di contrasto del terrorismo.

    Ricordiamo anche che l'interessato conserva i Suoi diritti previsti dall'art. 7 del Codice in materia di protezione dei dati personali.

  • Diritti dell'Interessato

    Dal maggio '97 la Legge 675 "Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali" ora "Codice in materia di protezione dei dati personali", permette di difendere la propria "privacy" e far valere in modo semplice i propri diritti.

    È sufficiente scrivere all'Ufficio Protezione Dati Personali - Banca Popolare di Milano, P.zza Meda 4 - 20121 Milano, per richiedere quali sono i propri dati personali conservati dalla Banca o per chiederne la rettifica o la cancellazione, come previsto dall'art. 7 del Codice.

    Non tutti i dati possono però essere cancellati. L'art. 8 del Codice elenca quali dati la Banca deve conservare obbligatoriamente.

    1. Per dimostrare la propria identità, se non si è Clienti della Banca, va allegata all'istanza una fotocopia del documento d'identità (art. 9 del Codice).

     

  • Elenco delle Società alle quali BPM può comunicare i dati personali

    Per poter assicurare alla propria Clientela servizi veloci ed economici BPM si avvale della collaborazione di alcune Società esterne alle quali comunica alcuni dati personali, solo quelli indispensabili, della propria Clientela.

    È possibile richiedere via mail l'elenco di queste società.

    L'elenco su carta è a disposizione presso tutte le agenzie BPM e riporta anche i nomi di tutti i Responsabili della Banca.

  • Link

    Un elenco di siti che offrono informazioni utili in tema di privacy.

    www.garanteprivacy.it

    È il sito ufficiale del Garante per la protezione dei dati personali. È particolarmente interessante perché alla voce News riporta le novità in tema di privacy e, soprattutto, mette a disposizione l'intera normativa italiana e comunitaria relativa alla privacy, sempre aggiornata.

    www.edoeb.admin.ch/index.html?lang=it

    È il sito ufficiale del Garante Svizzero, l'unico tra gli altri garanti europei che usa l'italiano (oltre al tedesco, al francese e all'inglese).
    Contiene molte informazioni pratiche, ad esempio su come proteggere il proprio computer.

    www.cnil.fr

    Il sito del Garante francese (in francese con una parte in inglese e spagnolo). Offre una bella dimostrazione (Découvrez comment vous êtes pisté sur internet) su come il vostro personal computer viene controllato quando utilizzate internet.

    www.ico.org.uk

    Il sito del Garante del paese che ha inventato la "privacy", ovviamente in inglese. Pubblica l'elenco delle società inglesi che trattano dati personali.

  • Privacy Policy

    Per motivi di sicurezza le informazioni relative al collegamento con il nostro sito vengono memorizzate in un log-file. Queste informazioni permettono l'identificazione del visitatore. Si tratta in particolare dei seguenti dati:

    • indirizzo IP
    • data e ora dell'accesso
    • nome del file richiesto
    • stato di collegamento (ok, contenuto parziale, documento non trovato, ecc.)

    Questi dati sono protetti da ogni accesso non autorizzato e non vengono comunicati a terzi. Non avviene nessuna analisi personalizzata. Un'analisi anonima avviene per motivi di statistica, ad esempio per constatare in quali giorni vi sia stato un numero particolarmente elevato di visite al sito.

  • Regolamento generale sulla protezione dei dati

    Il 25 gennaio 2012 la Commissione Europea ha predisposto la bozza di un Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio concernente la tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali e la libera circolazione di tali dati.
    Una volta approvato dal Parlamento Europeo si avrà una legge sul trattamento dei dati personali valida in tutti i paesi dell’Unione Europea.